“Lo scorso 7 maggio, in Consiglio comunale di Genova, denunciammo pubblicamente il torbido affaire fallimentare della società Qui Group! e del suo patron Gregorio Fogliani – dichiara il capogruppo M5S a Palazzo Tursi Luca Pirondini -. Prima di noi, nessun ebbe mai il coraggio di fare altrettanto. Oggi, apprendiamo che i finanzieri del comando provinciale di Genova hanno arrestato Fogliani e i suoi per bancarotta fraudolenta, riciclaggio, autoriciclaggio e truffa aggravata. E poi apprendiamo anche che le fiamme gialle hanno eseguito un sequestro preventivo su conti, immobili e disponibilità finanziarie per 80 milioni di euro”.

“A Genova – dichiara la capogruppo regionale Alice Salvatore – solo il M5S, per voce del suo capogruppo in Consiglio comunale Luca Pirondini, ha avuto il coraggio di esporre pubblicamente il nome di Fogliani. Come ha giustamente scritto il portavoce del M5S al Senato e Presidente della Commissione parlamentare antimafia Nicola Morra in un suo post, ‘nessuno gruppo politico aveva mai osato pronunciare il nome di Fogliani nell’aula consiliare di Palazzo Tursi, o per ignoranza (nella migliore delle ipotesi), o per viltà, nonostante la famiglia Fogliani comparisse nella relazione semestrale della DIA del 2002 come ‘un terminale locale di reinvestimento di denaro di illecita provenienza‘. Nel silenzio assordante di tutta la politica locale sulla vicenda, il gruppo M5S genovese si è dimostrato unica voce di una politica afona quando si deve denunciare la possibilità di infiltrazione mafiosa’”.

“Morra ricorda anche che ‘oggi Gregorio Fogliani è stato arrestato per un fallimento, assolutamente prevedibile, il cui costo per l’economia sana del paese sarà di circa 300 milioni di euro’. Il coraggio di battersi l’ha dimostrato solo il M5S”, aggiunge Salvatore.

“Ora, alla luce del crack Qui Group!, Toti, se non altro per rassicurare i cittadini, non crede sia arrivato il momento di rivelare i nomi e le società di chi ha finanziato la sua ‘Change’? E poi, Bucci ancora ritiene che Gregorio Fogliani sia un ‘super saggio’, come pensò bene di definirlo a dicembre del 2017?”, concludono Pirondini e Salvatore.

MoVimento 5 Stelle Liguria

M5S Liguria

Leave a Comment