“CORONAVIRUS, TOSI, MELIS E VOLPI (M5S) A TOTI: “GENNAIO E FEBBRAIO? NON AVEVAMO ANCORA I CONTAGI DI LOMBARDIA, EMILIA E VENETO. PER LA LIGURIA, IL NOSTRO ‘GROUND ZERO’ È MARZO”
Spiace constatare come ancora una volta il Governatore Toti legga i dati secondo il proprio tornaconto. Ci riferiamo alla sua nota odierna sui dati riportati da ISS e ISTAT sulla mortalità in Liguria, che collocherebbero la nostra regione tra quelle che hanno registrato la mortalità più bassa a causa della pandemia da Covid-19. Ebbene, l’analisi, ed è scritto nero su bianco, ha preso in considerazione come periodo di riferimento il primo trimestre del 2020 rispetto alla media dello stesso periodo del quinquennio precedente (2015-2019). Dunque: gennaio, febbraio e marzo. Vero: nei primi due mesi del 2020 la nostra regione ha segnato un calo della mortalità, mentre per il mese di marzo i dati parlano di un incremento drammatico del 50,3%. Ricordiamo a Toti che nel primo bimestre del 2020 l’epidemia non ci aveva ancora segnato come invece ha fatto a partire dal mese di marzo, quando abbiamo registrato il primo caso conclamato e quindi tragicamente iniziato a registrare decessi su decessi a causa della pandemia. I dati andrebbero letti quantomeno realisticamente“. Lo dichiarano in una nota congiunta i consiglieri regionali Fabio Tosi e Andrea Melis con la portavoce M5S alla Camera dei deputati Leda Volpi.
MoVimento 5 Stelle Liguria

M5S Liguria

Leave a Comment