Il centrodestra che governa la Regione insiste sull’entrata dei privati nei nostri ospedali per cercare di arginare quello che non è riuscito a fare in questi 5 anni, vale a dire ridurre le fughe di pazienti fuori Regione e di conseguenza abbattere i costi che ne derivano per la nostra Sanità”, dichiara il consigliere regionale M5S Fabio Tosi commentando la notizia pubblicata oggi da Il Secolo XIX-Edizione Levante riguardante l’Ospedale di Rapallo.

“È da anni che si parla dell’ingresso dei privati nell’ospedale di Rapallo ed è da anni che sentiamo la storiella che sarebbe la soluzione migliore. Invece è un errore madornale: quando una struttura pubblica come un ospedale viene concessa totalmente o anche solo in parte al privato, questa è un’indubbia sconfitta della politica. Nel caso specifico di Rapallo, poi, il penultimo nuovo nosocomio della nostra Regione, ricordo che è il punto di arrivo di un lascito dei cittadini rapallesi. Dunque, forzarvi l’ingresso di privati si tramuta in una plateale mancanza di rispetto per la volontà dei cittadini cui va il merito della sua realizzazione”.

“Merito che ho sempre tenuto nella massima considerazione: è dal 1 luglio 2015 che esprimo infatti parere negativo a questa soluzione, mentre tutte le altre forze politiche si sono o dichiarate favorevoli oppure non si sono mai pronunciate in merito, preferendo voltarsi dall’altra parte mentre la Giunta cerca di compiere questo scempio. Invece di ostinarsi a voler dare una parte dell’ospedale di Rapallo ai privati, il centrodestra avrebbe fatto meglio a rispettare gli atti votati in Consiglio. Tra gli atti votati all’unanimità da tutte le forze politiche e non rispettati, c’è anche quello di 2 anni fa a mia prima firma sul potenziamento del Punto di Primo Intervento del nostro ospedale: non potenziandolo, questa Giunta lo ha di fatto penalizzato. Possibile che, in caso ad esempio di frattura di un arto, un cittadino debba andare all’ospedale di Lavagna perché nel nostro nosocomio il reparto di Radiologia chiude alle 14.00? Dirottando quindi i codici bianchi e verdi su Lavagna, intasiamo quell’ospedale dove si riversa poi tutto il Tigullio!”.

Smettiamola di raccontare quella dell’uva, cioè che il servizio privato è meglio di quello pubblico. Il privato, si sa, mira solamente a fare utili. Ridicola poi la storiella della creazione di un ‘vero’ Pronto Soccorso nell’ospedale di Rapallo: un Pronto Soccorso gestito da un privato è un’utopia, perché è più facile che sia in perdita che porti utili. Non si può e non si deve lucrare sulla salute!”.

“Come M5S Liguria e M5S Rapallo siamo sempre stati contrari all’ingresso dei privati nel nostro ospedale e per quello che potremo fare, noi resteremo coerenti con questo pensiero. Non abbiamo mai cambiato idea”, conclude Tosi.

MoVimento 5 Stelle Liguria

M5S Liguria

Leave a Comment