“Come MoVimento 5 Stelle Liguria ed Europa abbiamo portato oggi, all’attenzione del Parlamento Europeo, la nostra petizione contro la proposta di legge del consigliere di maggioranza Costa, che vorrebbe abolire il parco Montemarcello-Magra e Vara”, ha dichiarato la capogruppo regionale Alice Salvatore subito dopo l’esito dell’audizione in Commissione Petizioni a Bruxelles.

“La petizione rimane aperta ed era questo il risultato sperato – continua Salvatore -. Abbiamo fatto presente alla Commissione europea che abolendo il Parco Montemarcello-Magra e Vara si sarebbe perduto l’unico Ente che oggi può gestire l’importantissimo Sito di interesse comunitario che tutela la preziosa biodiversità del territorio. Il consigliere Costa indica infatti la Provincia come organo che dovrebbe subentrare nella gestione del Parco: tuttavia la Provincia, dopo la riforma Delrio, è completamente sprovvista di queste professionalità in materia ambientale e degli strumenti che le consentirebbero di gestire il Sito di interesse comunitario. Quindi abolire il Parco significa compromettere la gestione dell’area di interesse comunitario. L’esito in Commissione è stato molto positivo, intanto perché il Presidente ha tenuto aperta la petizione, e poi perché si è impegnato a inviare una lettera formale alla Giunta regionale per rappresentare tutte queste criticità”.

Soddisfazione è stata espressa da Eleonora Evi, europarlamentare del M5S in Commissione Petizioni, che fa sapere: “Il risultato è stato molto positivo. Abbiamo infatti ottenuto che la petizione rimanesse aperta: questo è importante per poter monitorare in futuro i prossimi passi e avere un occhio anche da parte delle istituzioni europee rispetto a ciò che sta avvenendo a livello regionale. La Commissione europea è stata chiara nel dire che a oggi, non essendo ovviamente un atto formale adottato, rimangono in piedi tutte le disposizioni che già sono state date dalle direttive ‘Habitat Uccelli’ e dalla ‘Rete Natura 2000’ per la piena tutela dei parchi e in particolare del Parco che era oggetto della petizione, vale a dire il Montemarcello-Magra e Vara. L’esito di oggi ci spinge a essere ancora più ambiziosi per una piena tutela del territorio, che non può vedere alcun tipo di passo indietro o di azione che va a minare le fondamenta della tutela del patrimonio di biodiversità che l’Italia vanta”.

“Siamo molto contenti – fa poi sapere anche l’europarlamentare M5S Tiziana Beghin -. La settimana scorsa, in occasione di un incontro con il direttore del Parco, al quale erano presenti anche i nostri consiglieri Tiziano Pucci e Federica Giorgi, è emerso come in questo momento il M5S si stia muovendo a livello davvero sinergico perché a tutti i livelli istituzionali sia dato supporto al Parco affinché possa mantenere le sue caratteristiche. Quello di oggi è stato un grande successo del MoVimento, che porta a casa un risultato fattivo. Inoltre, oggi abbiamo presentato un’interrogazione prioritaria alla Commissione Europea, sottolineando quelle che sono le criticità e le potenziali violazioni della normativa europea che deriverebbero dall’abolizione del parco naturale. Vista la natura urgente di quest’atto parlamentare, ci aspettiamo una risposta ufficiale dell’esecutivo europeo in tempi rapidi“.

MoVimento 5 Stelle Europa

MoVimento 5 Stelle Liguria

M5S Liguria

Leave a Comment