La manutenzione stradale è fra le priorità del Governo del cambiamento e in particolare del MoVimento 5 Stelle – dichiara il Gruppo pentastellato in Regione Liguria intervenendo in Aula in merito alla mozione del consigliere Garibaldi, che impegna la Giunta a istituire tavoli di coordinamento fra Città Metropolitana e Province, coinvolgendo ANAS e i Comuni, per definire le priorità e gli interventi più urgenti sulle strade liguri. “Le strade della nostra regione da decenni versano in condizioni disastrose e finalmente, grazie al Ministro Toninelli, arrivano azioni concrete ed efficienti per una maggiore fruibilità oltre che per una doverosa messa in sicurezza. Con il Piano Basta Buche di Anas, infatti, prendono il via 76 nuovi bandi da 380 milioni per il risanamento della pavimentazione stradale. Giunto alla VI tranche, il Piano ha consentito finora la nuova pavimentazione di circa 20.000 km di corsie stradali, per un valore superiore a 1,5 miliardi di euro, e con questa nuova tornata di bandi, sarà possibile risanare la pavimentazione e la segnaletica orizzontale con interventi su ulteriori 5.000 km sull’intero territorio nazionale, incluse anche le strade rientrate all’Anas dagli Enti locali nell’ultimo anno”.

Così, la capogruppo regionale Alice Salvatore, che poi aggiunge: “L’iter per l’affidamento è attivato mediante la procedura di Accordo Quadro, di durata quadriennale, che garantisce la possibilità di eseguire i lavori con tempestività nel momento in cui si manifesta il bisogno, consentendo quindi risparmio di tempo e maggiore efficienza. Gli appalti, da 5 milioni ciascuno, riguardano in particolare il risanamento della pavimentazione, compreso il rifacimento della segnaletica, e si aggiungono agli interventi già finanziati o in corso. Se siamo arrivati a una svolta, lo dobbiamo grazie all’intervento del Ministro Toninelli, che è intervenuto con azioni concrete e non con i proclami”.

Nel documento votato in Aula, elencate tutte le tratte stradali interessate da riclassificazione nella rete stradale di interesse nazionale e dunque rientrate in Anas. Come la SS 586 della Valle dell’Aveto, segnalata dal consigliere regionale Fabio Tosi fra quelle “con le maggiori criticità: caratterizzata da buche profonde e da un fondo sconnesso, ho trovato difficoltoso percorrerla in auto, figuriamoci chi la affronta in moto. E ora che la stagione lo permette, ricordo che quella tratta è molto frequentata dai motociclisti. Poiché i fondi ora ci sono, invito Anas a provvedere quanto prima alla risistemazione di questa e altre infrastrutture del nostro territorio. Fra le quali ricordo la galleria di Sant’Anna di Sestri Levante, interessata ancora da gravi criticità e per la cui messa in sicurezza erano stati presi impegni precisi quasi 4 anni fa”.

MoVimento 5 Stelle Liguria

M5S Liguria

Leave a Comment