Stamane, in seduta di V Commissione (Controlli, Verifica attuazione delle leggi, Pari opportunità), discusso il tema della raccolta e commercializzazione dei funghi epigei spontanei e della legge regionale vigente (17/2014).
“È passato ormai 1 anno e mezzo dalla nostra interrogazione a risposta scritta, grazie alla quale è emerso che quasi la metà dei Consorzi autorizzati dalla Regione per la vendita dei tesserini per la raccolta dei funghi non ha rispettato e non rispetta tutt’ora la legge vigente, non avendo infatti mai trasmesso agli Uffici regionali alcun dato circa le cifre introitate dalla vendita dei suddetti tesserini”, dichiara il consigliere regionale Fabio Tosi.
Che poi aggiunge: “In questo anno e mezzo, dopo un lavoro durato mesi per trovare la quadra con le parti, avevamo presentato in Consiglio regionale una modifica alla legge regionale, che non solo avrebbe colmato queste gravi lacune e inadempienze, ma avrebbe anche fornito ai Consorzi il necessario supporto e le agevolazioni per la trasmissione dei dati“.
“Oggi, in V Commissione, è emerso un quadro lacunoso: a fronte di alcuni Consorzi che operano pienamente rispettosi della legge vigente, abbiamo appurato che alcuni Consorzi non hanno mai trasmesso nulla e che altri trasmettono a spot. Tutto questo è inaccettabile”.
“Quando a giugno votammo la mia proposta di legge (la 193), il cui scopo è sempre stato migliorativo e nonostante ciò vergognosamente respinta dalla maggioranza, non si è voluto mettere mano a una normativa che avrebbe davvero agevolato tutti: Assessorato, uffici regionali e Consorzi. La legge regionale vigente però resta e nessuno può accettare che sia così platealmente disattesa. Essa va applicata e fatta rispettare senza se e senza ma”.
“Ebbene, giovedì prossimo, presenterò dunque una risoluzione che verrà messa ai voti della Commissione. Anticipo che in questa risoluzione sarà chiaramente richiesto, sia all’Assessore competente sia agli uffici del Dipartimento preposto, di applicare e far rispettare la legge vigente. Ne va da sé che il rispetto della legge presuppone la revoca dell’autorizzazione alla vendita dei tesserini per quei Consorzi che continuano a essere inadempienti”.
MoVimento 5 Stelle Liguria

M5S Liguria

Leave a Comment