“Se Toti sta così lontano dalle aule giudiziarie, come mai fa ricorso al Consiglio di Stato per ricavare dei seggi in più in Assemblea regionale, al quale peraltro ci siamo costituiti ad opponendum? Come funziona? Quando gli conviene ricorre ai giudici e quando non gli conviene sfugge?”.

Così Alice Salvatore e Fabio Tosi, portavoce MoVimento 5 Stelle, commentano le parole del governatore Toti, che ha declinato l’invito dei consiglieri pentastellati alla Regione di costituirsi parte civile al processo sulle Spese pazze.

“Comprendiamo l’esigenza di difendere gli alleati rinviati a giudizio – proseguono i portavoce M5S – ma ci vorrebbe maggiore rispetto per la magistratura e, soprattutto, per i cittadini coinvolti indirettamente in questa brutta vicenda”.

“Se questa è la considerazione che le istituzioni hanno dei cittadini – concludono Salvatore e Tosi – non possiamo che augurarci che il 2016 sia l’anno della Severino…”.

MoVimento 5 Stelle Liguria