“Non facciamo in tempo a distrarci un attimo che arriva la notizia di un’indagine a carico della vecchia classe politica dei partiti. Qui non si parla più di spese “pazze” o allegre, come vengono troppo spesso definite, ma di danni erariali che – secondo la procura contabile – ammonterebbero a quasi 2 milioni di euro!”.

Così Alice Salvatore, portavoce del MoVimento 5 Stelle Liguria, commenta la notizia dell’avviso di conclusione indagini per l’attuale presidente del Consiglio regionale Francesco Bruzzone e il coordinatore di Forza Italia in Liguria Sandro Biasotti, entrambi accusati di peculato, e per l’ex Pdci Tirreno Bianchi, tutti per il periodo 2008-09.

“In attesa di sapere se l’accusa sarà confermata – conclude Salvatore – quello che emerge dalle indagini è un uso assolutamente personale e disinvolto del denaro della collettività, in spregio di qualsiasi rispetto della cosa pubblica”.

Alice Salvatore, portavoce MoVimento 5 Stelle in Regione Liguria