“Con il sopralluogo di fine anno all’ospedale di Sestri Levante, avevo riscontrato un’evidente criticità: l’ambulatorio adibito alla terapia del dolore è del tutto inadeguato, mancando gli spazi vitali per accedervi e operarvi. Spazi cui peraltro, dovendoci entrare con una barella, si fa fatica ad accedere”, ha ricordato il consigliere regionale Fabio Tosi presentando l’interrogazione nell’odierna seduta consiliare.

“Avendo potuto toccare con mano le reali difficoltà dei pazienti, denunciai subito la situazione, chiedendo al contempo chiarimenti all’assessore Viale: difficile pensare che non si possa trovare uno spazio idoneo per la terapia del dolore in un ospedale che di fatto ha molti spazi disponibili e attualmente inutilizzati”.

“Sentendo la risposta dell’assessore competente, mi soddisfa costatare che ancora una volta a una nostra denuncia sono seguite le soluzioni: entro febbraio 2020, in Aula, l’assessore ha assicurato che la terapia del dolore disporrà di ampi laboratori al 3° piano del nosocomio, oltre ai necessari servizi accessori. Prendiamo atto e ci soddisfa che si sia arrivati a una soluzione, anche se la programmazione dei tempi poteva essere più snella”, commenta il consigliere Fabio Tosi.

Che ha poi segnalato un’altra criticità della Sanità di Levante: “Questa Giunta è al corrente del fatto che la magnetoterapia dell’ospedale di Rapallo è ferma da 50 giorni? Su questo particolare ci sarebbe da vedere quali sono i contratti stipulati con la ditta che svolge la manutenzione: è inaccettabile che il servizio sia interrotto da quasi 2 mesi“, conclude Tosi.

MoVimento 5 Stelle Liguria

M5S Liguria

Leave a Comment