All’allarme degli albergatori genovesi, che lamentano un calo preoccupante delle prenotazioni per Capodanno (-30%), il consigliere regionale Fabio Tosi risponde dando loro ragione: in estrema sintesi, non solo la crescita nel turismo non ci sarebbe, ma sorgono anche dubbi sul “sostanziale pareggio”.

“Le previsioni parlano di un saldo negativo (-2,47%) – ha infatti dichiarato Tosi -: i dati ci dicono chiaramente che al turismo in Liguria occorre una seria riflessione. E c’è poco da festeggiare se, secondo quanto affermato dal Governatore Toti, saranno in pareggio. A mio modesto parere, saranno invece negativi, mentre in altre Regioni crescono a doppia cifra”.

“La situazione denunciata dagli albergatori genovesi è reale e sarà difficilmente recuperabile: la maggior parte dei turisti ha infatti da tempo deciso dove trascorrere il Capodanno, cui mancano appena 3 giorni”, aggiunge il consigliere.

“Se queste previsioni saranno confermate, occorre trovare soluzioni per incentivare il turismo anche nella bassa stagione: una chiave di svolta potrebbe essere, come sottolineo da anni portando la questione all’attenzione dei lavori del Consiglio regionale, il turismo congressuale, mercato che garantisce un ampio ritorno economico. È impensabile che le strutture ricettive possano resistere lavorando solamente tra i 6 e gli 8 mesi l’anno”.

“Auspico che l’Agenzia in Liguria venga affidata a un professionista del settore marketing e promozione: è l’ultimo anno della Giunta Toti e mi auguro che vogliano salvare il salvabile”.

MoVimento 5 Stelle Liguria

M5S Liguria

Leave a Comment